Documento Direttivo SGA del 2 marzo 2015

Il direttivo del Sindacato Giornalisti Abruzzesi e i delegati al XXVII Congresso nazionale della FNSI svoltosi a Chianciano esprimono soddisfazione per l’impegno e per i risultati ottenuti dai rappresentanti abruzzesi in tale importante appuntamento finalizzato all’elezione del nuovo segretario e del nuovo presidente della Federazione.
La delegazione abruzzese ha mostrato unità d’intenti, coesione e coerenza nelle strategie sindacali, in un momento particolarmente difficile per l’intera categoria dei giornalisti. Sono stati eletti ben 3 rappresentanti del Sindacato Giornalisti Abruzzesi nel Consiglio nazionale della FNSI (per i professionali i colleghi Ezio Cerasi e Marco Patricelli e per i collaboratori il collega Giacomo Cavuta). Grazie alle scelte compiute in rappresentanza degli iscritti il Sindacato Giornalisti Abruzzesi fa parte di una coalizione di rinnovamento che rappresenta oltre un terzo degli iscritti e che ha l’obiettivo di definire e promuovere azioni sindacali finalizzate innanzitutto alla difesa delle fasce più deboli e meno tutelate della categoria.
Nel contempo il Consiglio direttivo SGA e i componenti della delegazione scelti democraticamente dagli iscritti esprimono stupore e sconcerto per le modalità e le logiche che hanno portato la collega Patrizia Pennella – che non si era candidata alle elezioni per la scelta dei delegati – a partecipare come ospite al Congresso nazionale di Chianciano della delegazione del Veneto ed a farsi inserire nel listone nazionale su proposta dall’associazione stampa della Liguria. E’ stata così eletta nel Consiglio nazionale FNSI a totale insaputa dei rappresentanti del Sindacato abruzzese dei giornalisti.
Il Sindacato Giornalisti Abruzzesi ritiene grave ed inaccettabile quanto accaduto. Sono stati palesemente calpestati e traditi sia il vincolo di rappresentanza, che si fonda sulla leale e trasparente partecipazione alla competizione elettorale, sia il rapporto fiduciario e di correttezza nei confronti dell’intera categoria ed in particolare di tutti quei colleghi che hanno espresso con il voto le loro preferenze, scegliendo e legittimando democraticamente i propri rappresentanti al Congresso nazionale.
Il Sindacato Giornalisti Abruzzesi si riserva inoltre di chiedere un chiarimento formale e sostanziale alle Associazioni Stampa del Veneto e della Liguria e ai vertici della FNSI e dà mandato alla Segreteria di agire, secondo le regole statutarie, a tutela dei principi fondamentali della rappresentanza sindacale.

Questa voce è stata pubblicata in news. Contrassegna il permalink.