TORNA IL PREMIO MARCO LUCCHETTA DEDICATO AI DIRITTI VIOLATI DELL’INFANZIA NEL MONDO

Pubblicato il bando della 13esima edizione del premio giornalistico internazionale Marco Luchetta. Potranno concorrere giornalisti, telecineoperatori e fotoreporter con lavori pubblicati, trasmessi o diffusi tra il 1 aprile 2015 e il 31 marzo 2016. Le opere dovranno pervenire entro il 5 aprile 2016. Il premio giornalistico internazionale è stato istituito nel 2003 per ricordare il giornalista triestino Marco Luchetta, ucciso da una granata a Mostar insieme ad Alessandro Ota e Dario D’Angelo il 28 gennaio 1994, e il fotografo e cineoperatore Miran Hrovatin, ucciso con Ilaria Alpi a Mogadiscio appena due mesi più tardi. (Per il bando www.premiolucchetta.it).

Venerdì scorso, in occasione Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, è stato pubblicato il nuovo bando 2016. Come sempre, target del premio è la sensibilizzazione sull’infanzia violata nel mondo: “una mission purtroppo destinata ad alzare il livello di guardia – scrivono gli organizzatori del premio – perché oggi sono 230 milioni i bambini che vivono in zona di guerra, uno su dieci (dati Unicef)”.

Come ogni anno, anche per questa edizione saranno cinque le categorie del premio, dedicate a tv, carta stampata e testate web, e come ogni anno il tema del premio sarà la sensibilizzazione sull’infanzia violata nel mondo: tema che, con le sue prime dodici edizioni, il Premio Luchetta ha contribuito ad illuminare anche in Italia.

Il ‘”Premio Luchetta TV News” è riservato al migliore servizio giornalistico della durata massima di cinque minuti. La categoria “Reportage”, dedicata ad Alessandro Ota, premia giornalisti e tele cineoperatori, per servizi televisivi fino a 60 minuti.

Il “Premio Luchetta carta stampata” è invece riservato a testate nazionali quotidiane e periodiche, ed è integrato dal Premio per le pubblicazioni della stampa internazionale e per la migliore fotografia, dedicati rispettivamente a Dario D’Angelo e Miran Hrovatin.

Ci sono poi i riconoscimenti riservati a grandi testimonial del buon giornalismo: il “Premio Speciale Luchetta”, il “Premio FriulAdria Testimoni della Storia” e “I Nostri Angeli”, nato dall’incontro della Fondazione Luchetta con Unicef Italia e dedicato alla testata giornalistica che più si è distinta nei temi legati alla tutela dell’infanzia nel mondo.

Al Premio Luchetta 2016 potranno concorrere giornalisti, telecineoperatori e fotoreporter con lavori pubblicati, trasmessi o diffusi tra il 1 aprile 2015 e il 31 marzo 2016. I lavori dovranno pervenire entro il 5 aprile 2016. La giuria del Premio è presieduta dal direttore di Rai Tgr Vincenzo Morgante.

Con il Premio Luchetta nel 2016 tornerà anche “Premio Luchetta Incontra”, il festival del buon giornalismo anche quest’anno in programma a Trieste con dialoghi, interviste e proiezioni nel cuore della città, per condividere il dibattito sui temi del nostro tempo.

Il Premio Luchetta 2016, organizzato da Prandicom, è promosso dalla Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin con la Rai.

Questa voce è stata pubblicata in news. Contrassegna il permalink.